Quando guidi #guidaebasta

Una campagna promossa da
ANAS in collaborazione
con Polizia di Stato

ANAS Polizia di Stato
Media Partner Radio DeeJay
La Pina La Pina

DISTRAZIONE ALLA GUIDA

La distrazione alla guida costituisce una delle principali cause di incidente stradale. In base ai dati ISTAT, nel 2014 il numero di incidenti imputabili alla guida distratta è stato di circa 37 mila casi, pari a quasi il 20% degli incidenti stradali con feriti.

Il dato ISTAT risulta in linea con quanto stimato da studi della Commissione europea che individuano la distrazione come causa di una percentuale variabile dal 10 al 30% di incidenti.

Tra i principali fattori di distrazione vi è l’uso del cellulare alla guida per telefonare o per inviare/leggere messaggi nonché la maggior parte dei dispositivi di bordo (di navigazione, di intrattenimento ecc.). Diversi studi hanno confermato una generale sottovalutazione della distrazione come fattore di rischio da parte dei conducenti. Peraltro il fenomeno è in crescita parallelamente alla diffusione dell’utilizzo di dispositivi telefonici e di bordo che possono distogliere l’attenzione dalla guida.

Descrizione

La guida richiede continua attenzione alla strada ed al traffico così come un buon controllo del veicolo. Non prestare una piena attenzione può condurre ad una perdita di controllo o ad una andatura incerta che può mettere a rischio sé stessi e gli altri. Sebbene non esista una definizione comune del termine “distrazione” per il guidatore, generalmente si conviene che il guidatore è distratto quando la sua attenzione è focalizzata su qualcosa di diverso della guida: distrazioni visive, uditive, biomeccaniche (regolazioni degli apparecchi di bordo) oppure distrazioni cognitive (sovrappensiero). Poiché guidare è prima di tutto un’attività che coinvolge le capacità visive, le distrazioni visive sono tra quelle più pericolose. In ogni caso l’importante è capire che non è possibile fare due cose contemporaneamente quando una di queste è guidare.

Potenziali effetti

Sono diversi gli studi che hanno esaminato gli effetti dell’utilizzo del cellulare durante la guida. Ciò che è emerso è che il rischio di incidente per chi utilizza tale dispositivo durante la guida è fino a 4 volte superiore rispetto a chi non ne fa uso.

Indicazioni del Codice della strada (art. 173)

L'articolo 173 vieta di usare cellulari o smartphone alla guida, anche per mandare sms. Si può telefonare solo usando l'auricolare. Chi vìola queste disposizioni è soggetto a sanzione amministrativa da 161 a 646 euro e alla decurtazione di 5 punti patente.
Fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Cause di distrazione più frequenti

Per il conducente
  • Telefonare con o senza vivavoce
  • Scrivere e leggere SMS o e-mail
  • Regolare il GPS, la radio e altri apparecchi
  • Mangiare e bere
  • Fumare
  • Truccarsi
  • Togliere la propria giacca o il proprio pullover
  • Distrazione interiore (pensieri, emozioni, stress, ecc.)
Esterne
  • Navigatore e musica
  • Passeggeri
  • Animali domestici, insetti che svolazzano
  • Oggetti e quanto accade all’esterno del veicolo

Numeri e pillole su distrazione e sicurezza stradale

1. Scrivere un sms o Whatsapp equivale a 10 secondi di distrazione e a percorrere 300 metri senza guardare la strada. 

2. Un selfie distrae dalla guida per 14 secondi e significa guidare per 400 metri alla cieca.

3. Aumentando la velocità, aumentano i rischi. Per consultare un social network ci vogliono 20 secondi: a 100 km/h significa percorre cinque campi da calcio al buio.

4. Il 20,1% degli incidenti stradali è provocato da distrazioni dovute all’uso dello smartphone. Dati Polizia di Stato

5. 48.524 sono state le infrazioni contestate nel 2015 per utilizzo di telefono o smartphone alla guida: il +20,9% rispetto all’anno precedente. Dati Polizia di Stato

6. Il 16,9% degli incidenti stradali nel 2014 ha avuto quale causa principale la guida distratta o con andamento indeciso. Dati Aci e Istat

7. Tempi reazione - 50%: i tempi di reazione di chi guida e contemporaneamente usa un dispositivo elettronico si riducono del 50%. Dati Fondazione Ania

8. Arresto veicolo in + 39 metri se si guida parlando al cellulare (+8 metri se si usa l’auricolare o il kit vivavoce). Dati Fondazione Ania

9. Il rischio di incidente per chi utilizza il cellulare durante la guida è fino a 4 volte superiore rispetto a chi non ne fa uso. Dati Fondazione Ania

10. Usare un dispositivo elettronico abbassa la soglia di attenzione rendendola simile a quella di chi guida con un tasso alcolemico di 0,8 g/litro (0,5 g/litro è il limite previsto dal Codice della Strada: guidare un veicolo oltre questo limite costituisce un reato). Dati Fondazione Ania

11. I telefoni cellulari e i dispositivi itineranti come i sistemi di navigazione satellitare sono le principali cause di distrazione per chi guida un veicolo. Fonte Commissione europea

12. Un conducente può evitare di distrarsi organizzandosi prima di mettere in moto il veicolo: mangiando prima del viaggio, riattivando il cellulare solo quando si ferma per una sosta. Fonte Commissione europea

13. Anche fumare, mangiare, utilizzare la radio e il lettore CD sono importanti cause di distrazione alla guida. Fonte Commissione Europea

14. 3 tipi di distrazioni da evitare mentre si conduce un veicolo: visiva, cognitiva e manuale

Contro la distrazione

Evitate ogni attività che possa costituire una distrazione.

Prestate la vostra attenzione esclusivamente al traffico.

Rinunciate in particolare a leggere e scrivere gli SMS e a telefonare mentre guidate.

Fermatevi in un punto sicuro se dovete telefonare o regolare un apparecchio.

Prendetevi il tempo per fermarvi a mangiare piuttosto che farlo mentre guidate.

Inserite la destinazione nel navigatore prima di iniziare il viaggio.

Collegate il lettore MP3 e selezionate la playlist prima di partire.

Partecipa al concorso

“Think & Drive Giovani Videomakers” per la Sicurezza Stradale

Think and drive - Giovani video makers - Sicurezza stradale

Organizzato da Anas e AIPCR